Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

creme viso

Per comprendere al meglio questa funzione di alcuni ingredienti cosmetici possiamo citare un esempio semplicissimo legato ai capelli.

 

 

Nei prodotti  utilizzati per la loro detersione, vengono abitualmente inseriti i  tensioattivi anionici, che rendono gradevole lo shampoo perché provocano la formazione di  schiuma, cioè emulsione d’aria in acqua.

 

 

 

Questa caratteristica molto gradita ai consumatori e spesso pubblicizzata positivamente dalle aziende, come elemento per ottenere maggiore pulizia e confort, ha in realtà uno  svantaggio non trascurabile.


Di solito i tensioattivi anionici, infatti,  fanno perdere al capello quasi tutto il film sebaceo protettivo, il quale tende a caricarsi elettrostaticamente (carica negativa).
Questo fenomeno concorre a ridurre la pettinabilità della chioma e rende necessario la formulazione di un prodotto specifico che contenga l’ ingrediente in grado di annullare la carica elettrostatica dei capelli.


A questo scopo vengono prodotti, dunque, i vari balsamo dopo-shampoo le cui formulazioni sono su base cationica, l’unica in grado di ottenere questo “risultato compensatore”.

Annullata la carica elettrostatica del capello, la chioma sarà più facile da pettinare, oltre ad ottenere emollienza e corposità.

 

(Bibliografia: "Dizionario di Cosmetologia" - Proserpio/Racchini - BCM Editrice)

 

 

 

Image: FreeDigitalPhotos.net

 

 


Tag(s) : #Cosmetologia

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: